Come effettuare l’aggiornamento manuale di Avira Antivirus

Come effettuare l’aggiornamento manuale di Avira Antivirus

Ultimamente, sempre più virus vengono creati per danneggiare i nostri computer. Per evitare questo spiacevole epilogo, è necessario avere un buon antivirus installato sul nostro computer. Ma ciò non basta, perché anche il miglior sistema di protezione contro i malware non funzionerà mai al meglio, se questo non viene aggiornato costantemente.

DI solito gli utenti di Avira Antivirus non hanno bisogno di effettuare manualmente gli aggiornamenti, in quanto, il più delle volte, questi vengono installati automaticamente, e pertanto non c’è la necessità di scaricare i propri VDF, ovvero gli aggiornamenti sulle definizioni dei virus. Ma purtroppo non è sempre così!

Per alcuni motivi, come ad esempio l’assenza di connessione ad internet, oppure un temporaneo sovraccarico del server, può, infatti, capitare che la procedura automatica non funzioni come dovrebbe. In tal caso, la soluzione migliore è quella di avviare l’aggiornamento manualmente. Vediamo insieme come fare.

Aggiornamento manuale: come fare?

Eseguire l’aggiornamento automatico del vostro antivirus può essere il modo più sicuro per assicurarsi della giusta protezione del vostro computer. Se Avira Antivirus non procede da solo con l’aggiornamento, allora è il caso di effettuare l’aggiornamento manualmente, altrimenti i virus potrebbero approfittarne per invadere il computer. Ma come accorgersi del mancato aggiornamento dell’antivirus?

Di norma sono proprio i computer stessi, attraverso delle notifiche sul desktop, a comunicare se un aggiornamento è fallito oppure se sono disponibili nuove versioni dell’antivirus. Nel caso in cui il vostro PC non inviasse alcun campanello di allarme, allora dovrete controllare e verificare voi stessi la cronologia dell’antivirus. Ecco, quindi, i passaggi da seguire per portare a termine un aggiornamento manualmente.

Download dell’archivio

Prima di procedere con l’aggiornamento vero e proprio, dunque, bisogna scaricare l’archivio con tutte le informazioni inerenti agli ultimi update dell’antivirus.Per farlo basterà aprire il programma, cliccando due volte sull’icona che è presente su Windows, andare nella sezione Aggiornamento e procedere con il download del file. 

Verrà quindi scaricato un file ZIP contenente tutti gli ultimi aggiornamenti per Avira Antivir. Terminato il download, verifichiamo se il file contiene solo aggiornamenti di vecchia data. Se è così, allora è il caso di procedere con quelli nuovi.

Aggiornamento manuale

Una volta completata l’operazione precedente, torniamo sull’interfaccia principale e clicchiamo nuovamente su Aggiornamento. A questo punto dobbiamo premere sul pulsante Aggiornamento manuale. Dopodichè si aprirà di nuovo la cartella in cui avete precedentemente salvato il file ZIP di prima, con gli ultimi aggiornamenti. Adesso, selezionate questo file, appunto, e cliccate su Apri

L’archivio, molto probabilmente, avrà come nome del file “vdf_fusebundle.zip”. All’interno è contenuto Fusebundle Generator. Questo è il generatore dell’aggiornamento di Avira, che è uno strumento completamente gratuito. Prima di iniziare la procedura di aggiornamento con il generatore Fusebundle, però, è consigliabile spostare i vecchi file in una backup directory. Altrimenti la funzionalità del sistema potrebbe essere messa a rischio. 

Verifica dell’aggiornamento

Dopo aver scaricato il generatore di Avira, dovrete aspettare qualche secondo affinché questo faccia il suo lavoro. Dopo che il pacchetto degli aggiornamenti è stato verificato e installato, comparirà un messaggio di conferma con su scritto: “Kit per l’aggiornamento del file di definizione dei virus è stato aggiornato con successo”.

A questo punto premere sul pulsante OK, per confermare che la nuova versione dell’antivirus di Avira è stata installata. Per verificare la buona riuscita dell’aggiornamento, basterà ricontrollare sulla schermata principale l’effettiva presenza del nuovo aggiornamento e la modifica delle date delle definizioni virali.

Ricordate che per effettuare un nuovo aggiornamento manuale non dovrete più utilizzare lo stesso archivio che avete scaricato ora. Quello adesso non serve più e pertanto lo potete cestinare. Nel caso di un nuovo aggiornamento dovrete proseguire con il download di un file nuovo.

Author: Claudio Schirru

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *