I migliori accessori per il gaming: la guida completa alla scelta

Grazie alle numerose scoperte in ambito tecnologico, la nostra vita è migliorata notevolmente: rispetto ai decenni scorsi, i numerosi provider sviluppati hanno semplificato grandemente ogni nostra azione quotidiana. Quindi, oltre che il ruolo di importante aiuto nella vita di ogni giorno, i numerosi software programmati si sono occupati anche dell’ambito ludico: nel corso degli ultimi decenni, infatti, numerose aziende hanno sfornato diversi videogiochi. Tuttavia, per giovare al meglio cogliendo le molteplici sfaccettature del gioco, bisogna avere una strumentazione non di poco conto: per questo motivo oggi vi proponiamo una guida completa alla scelta dei migliori accessori per il gaming.

Almeno una volta nella vita ognuno di noi si è appassionato ad un gioco davvero molto accattivante: molte volte tuttavia, per sfruttare al meglio delle possibilità e funzionalità che il gioco offre, bisogna avere una buona attrezzatura per il gaming. In molte saghe di videogiochi, infatti, la prima cosa che riusciamo a notare visibilmente è la maggiore cura della grafica ma anche un ulteriore implemento delle funzionalità, per questo motivo ideale è avere a disposizione un buon PC, con un’ottima scheda grafica, che possa supportare al meglio il videogioco. Ad ogni modo ora entriamo nel dettaglio della guida.

Monitor gaming

Uno degli aspetti di maggiore rilievo per un amante del gaming è proprio avere un buon monitor: avere un buon monitor significa, infatti, poter beneficiare a pieno delle texture ben curate dell’interfaccia del gioco. I tre parametri fondamentali a cui badare sono i pollici (quindi la grandezza del monitor), la risoluzione (ossia quanti pixel, orizzontali e verticali, troveremo all’interno dello schermo) e in un ultimo il refresh rate: il refresh rate è uno degli aspetti più importanti per un gamer, in quanto esso determina la velocità d’aggiornamento delle immagini sullo schermo. Ovviamente migliori sono questi parametri, maggiore è il prezzo del monitor. Uno dei monitor migliori ( ma davvero poco economico) è il Samsung C49HG90: è un monitor dallo schermo curvo che eliminerà il problema del doppio schermo che affligge numerosi gamer. Il monitor è un super ultra-wide che permette, quindi, di visualizzare le scene di gioco così come sono state programmate dagli sviluppatori; ha una risoluzione di 3840 x 2160.

Tastiera gaming

Avere una buona tastiera è, anch’esso, un punto fondamentale per un buon gamer: la tastiera, infatti, è una periferica di input che permette il ricevimento dei dati da parte del computer. Un buon gamer, quindi, dovrà avere necessariamente un’ottima tastiera, essendo essa indispensabile per non compromettere le prestazioni del giocatore durante la partita: infatti, durante la sessione di gioco, i tasti vengono premuti più volte anche contemporaneamente e compulsivamente. Il primo passo da fare, quindi, per un gamer che intende cimentarsi seriamente in queste lunghe game session è passare da una tastiera a membrana ad una meccanica.

Molti di voi però si chiederanno, innanzitutto qual è la differenza fra una tastiera meccanica ed una a membrana, quindi è bene chiarire le difformità: i singoli tasti di una tastiera a membrana fanno parte di una membrana unificata composta, tuttavia, da diversi strati (esse sono le più comuni sul commercio); in una tastiera meccanica, invece, ogni tasto singolarmente chiude il circuito. Ciò vale a dire, entrando del dettaglio, che una tastiera meccanica permette maggiore precisione e fluidità rispetto ad una tastiera a membrana che presenta, dall’altra parte, il vantaggio di essere più silenziosa. Per questo motivo le tastiere ideali per il gaming sono le tastiere meccaniche. Una delle tastiere più convenienti è stata sfornata dalla casa Aukey, ed è il modello Aukey KM-G6: è una tastiera solida ed elegante, meccanica e con retroilluminazione a 6 colori.

Mouse gaming

Il mouse è anche un altro punto di centrale importanza all’interno di una seduta di gaming appassionante: la scelta del mouse dipende, in primo luogo, dal tipo di videogioco a cui si intende giocare. Altri parametri di grande importanza sono: l’ergonomia (in quanto se il mouse, pur affidabile, non è comodo in quanto i tasti sono difficilmente raggiungibili, verrà gettato violentemente contro il muro durante la prima sessione di gaming), la precisione ed efficienza ( i sensori devono essere in grado di garantire una performance davvero notevole, senza alcuna pecca). Per quanto riguarda l’ergonomia, inoltre, per trovare il mouse adatto alle proprie necessità bisogna individuare la propria presa ed impugnatura del mouse, che può essere di diversi tipi: la claw grip, la palm grip e la fingertip grip.

La claw grip è la tipica presa dove il palmo della mano poggia all’interno della mano sul retro del mouse, la palm grip invece è la presa più comune dove le dita ed il palmo della mano poggiano sull’intera superficie del dispositivo, mentre la finger trip è la tipica presa dove in contatto con il mouse sono solamente le dita, mentre il palmo della mano resta sospeso al di sopra. Uno dei mouse maggiormente consigliato fra gli amanti del gaming è l’Asus ROG Gladius II Wireless: questo dispositivo è indicato per tutte le prese ed, inoltre, può essere collegato sia mediante il cavo USB che via Wireless. Il dispositivo gode di un sensore ottico avanzato a 16.000 DPI per avere maggiore precisione ed efficienza.

Tappetini gaming

Anche i tappetini da gaming, nonostante vengano largamente snobbati rispetto agli altri dispositivo, giocano un ruolo davvero importante durante una buona sessione di gioco. Un mouse infatti, per funzionare al meglio, necessita di una superficie che rifletta la luce in grado di permettere al sensore ottico di poter captare i movimenti. Da questo ne consegue che un tappetino di scarto (magari raccattato in chissà quale negozio) e non liscio, possa seriamente compromettere le prestazioni anche del miglior mouse in circolazione.

Quindi per scegliere il tappetino migliore, bisogna tener conto innanzitutto della grandezza che si necessita: in genere i tappetini possono avere tre dimensioni ossia SMALL ( 256 mm x 210 mm), MEDIUM ( 360 mm x 300 mm) ed EXTENDED ( 930 mm x 300 mm). Se siete un giocatore che necessita di un’ alta sensibilità, utilizzerete un tappetino SMALL mentre se siete un gamer che necessita di una bassa sensibilità, utilizzerete un tappetino EXTENDED poichè dovrete coprire ampie superfici con il vostro mouse. Scegliere, inoltre, un tappetino rigido rispetto ad uno morbido dipende sostanzialmente dal tipo di mouse che utilizzate: se disponete di un mouse laser, utilizzate pad rigidi mentre se utilizzate un mouse ottico, è bene utilizzare un pad morbido.

Cuffie gaming

Anche l’utilizzo di un buon paio di cuffie, risulta essere uno dei punti fondamentali per un giocatore professionista: il suono, infatti, ricopre all’interno di numerosi videogiochi un ruolo fondamentale anche se molto spesso esso viene trascurato notevolmente. Il mercato delle cuffie è davvero molto vasto, quindi offre numerosi articoli di grande qualità sia per coloro che non vogliono spendere ingenti quantità di quattrini, che per coloro che vogliono strumentazioni di grande livello. In primo luogo, una delle caratteristiche necessarie di un paio di cuffie adatte al gaming, è che abbiano un microfono in modo tale che il giocatore possa comunicare con i propri compagni durante sessioni collettive di gioco ed inoltre questo microfono deve poter essere disattivato mediante un tasto dedicato, oppure tramite la funzione flip-to-mute che consiste, sostanzialmente, nell’alzare il microfono e quest’ultimo verrà disattivato.

Inoltre, da sottovalutare, è il parametro compatibilità in quanto non tutte i modelli di cuffie sono compatibili con i diversi provider ed, in ultima istanza, le cuffie devono essere comode: per un giocatore professionista, o in generale per un amante del gaming, le cuffie non devono comportare alcun tipo di problema anche se utilizzate per numerose ore. Le cuffie Turtle Beach Elite Atlas rappresentano la scelta ideale per coloro che non vogliono spendere molto, ma che comunque vogliono avere un oggetto davvero ottimo: questo modello è stato progettato principalmente per PC, ma è ugualmente compatibile con PS4, Nintendo Switch, Xbox One e dispositivi mobili.

Sedie da gaming

Altro comparto davvero molto importante sono le sedie da gaming: per una sessione di gaming che si rispetti, non potete accomodarvi una sedia del vostro soggiorno, necessitate di qualcosa di comodo ed adatto. Il primo fattore su cui puntare è di certo l’ergonomia che vi permetterà di giovare della vostra schiena ancora per molto (al contrario, se decidete di mantenervi sul low cost, preparatevi a dei lunghi mal di schiena), il montaggio inoltre deve essere semplice e chiaro e deve essere soprattutto sicura. Una delle migliori opzioni è la sedia gaming IntimaTe WM Heart: per quanto riguarda l’ergonomia, i braccioli e lo schienale è regolabile a tre livelli ed inoltre è ben imbottita, in modo tale da favorire la circolazione. Inoltre il montaggio è molto semplice, l’unica pecca è rappresentata dalle ruote le quali non è possibile bloccarle.

Author: Amalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *