Google shopping: cos’è e come funziona

L’avvento di internet ha cambiato notevolmente le nostre vite, rendendole quasi irriconoscibili rispetto gli anni precedenti. Sin dalle prime luci della mattina prontamente controlliamo il nostro smartphone, al fine di rimanere sempre aggiornati riguardo le principali notizie nel mondo; anche a lavoro siamo ipnotizzati totalmente dal monitor del nostro computer che ci permette di svolgere in maniera funzionale i nostri compiti. Inoltre, anche per quanto riguarda lo shopping, siamo totalmente assorbiti dal nostro smartphone che ci permette di comprare con un solo click, comodamente seduti dal nostro divano, il capo da sempre desiderato. Oggi vediamo insieme cos’è Google Shopping: tutte le informazionicome funziona.

Cos’è

Fare shopping è di certo un’attività stressante, soprattutto quando si cerca quel fantastico pantalone, visto tre mesi fa ed anche in saldo: spesso non si trova quel che si cerca e si rischia un vero e proprio esaurimento, dopo aver trascorso ore a cercarlo. Internet, in questo senso, costituisce indubbiamente il mezzo più comodo proprio per via dei milioni di capi messi a disposizione da numerosi brand che dispongono del proprio shop online. A tal proposito ci viene incontro proprio Google Shopping, il famoso motore di ricerca promosso dalla società statunitense Google, Inc: esso ci permette di confrontare i vari siti web di shopping online proprio per trovare il capo adatto ed anche al prezzo più conveniente.

Google Shopping venne fondato nel dicembre 2012 e inizialmente fu chiamato Froogle (successivamente denominato Google Product Search) e, ad oggi, rappresenta una vera e propria manna dal cielo per numerosi compratori.
Google Shopping è disponibile in numerosi paesi come Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Danimarca, Francia, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Svezia, Spagna, Repubblica Ceca, Turchia, Regno Unito, Australia, Brasile, Giappone, Canada, Messico, Russia e Stati Uniti.

Come funziona

Google Shopping si prefigura come un vero e proprio motore di ricerca, il quale permette al consumatore di poter acquistare il prodotto desiderato al prezzo più conveniente ma, allo stesso tempo, di poter promuovere i propri prodotti alle aziende. Gli utenti, inoltre, hanno la possibilità di filtrare la propria ricerca al fine di renderla il più accurata possibile. Essi appaiono anche nella prima pagina di ricerca, proprio come i Google Ads e presentano immagini e testi che accompagnano le merci.

Per promuovere la propria merce basta creare un account su Google Merchant Center, il quale permette di rendere fruibili i propri dati riguardanti il proprio negozio, spedizioni, pagamenti e rimborsi. Prima di poter inserire i propri prodotti, il titolare dell’azienda deve tener conto di semplici prerogative che permetteranno al cliente di poter acquistare in maniera sicura. Per quanto riguarda i costi, Google Shopping mette a disposizione la possibilità di poter scegliere da sé i costi relativi alla propria promozione, impostando un limite di spesa giornaliera.

Author: Amalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *